Notizie

eventi

Al via la 24^ edizione di FORUM PA

Al via la 24^ edizione di FORUM PA

Al via la 24^ edizione di FORUM PA, che ogni anno nel mese di maggio ospita a Roma l'expo sull'innovazione e modernizzazione del sistema pubblico italiano.
L'evento di quest'anno si svolgerà dal 28 al 30 maggio 2013 al Palazzo dei Congressi e affronterà numerosi temi promuovendo e facilitando l'incontro e il confronto tra pubbliche amministrazioni, imprese e cittadini sui temi chiave dell'innovazione.
L'edizione 2013 di FORUM PA, tra l'altro, dedicherà uno spazio importante al MIUR e in particolare alla Direzione Generale per gli Studi, la Statistica e i Sistemi Informativi, che presenterà le azioni e gli attori del Piano Nazionale Scuola Digitale, autori di un cambio culturale propedeutico alla modifica degli ambienti di apprendimento nella scuola. Il Piano Nazionale Scuola Digitale è stato sviluppato in questi anni dal MIUR con l'ambizioso obiettivo di modificare la didattica, gli spazi e la struttura organizzativa delle scuole, al fine di innovare l'offerta educativa e formativa e renderla coerente con i cambiamenti della società della conoscenza. Si articola in diverse azioni, LIM in classe, Cl@ssi 2.0, Scuol@ 2.0, Editoria Digitale Scolastica, Centri Scolastici Digitali e dunque richiede, nel suo complesso, una sinergia di interventi atta a supportare in modo sostenibile e coerente il processo di innovazione del sistema scolastico.
Il 30 maggio 2013 dalle ore 9.30 alle ore 11.30 al Palazzo dei Congressi, piazza Kennedy -1, verranno illustrate la vision e le strategie del Piano durante il convegno "Scuola Digitale: nuove didattiche, nuovi setting e nuove architetture". Prenderanno parte alla discussione anche alcuni istituti impegnati da tempo nelle azioni promosse, che racconteranno la loro esperienza di innovazione mirata alla trasformazione degli ambienti scolastici in laboratori virtuali, dove, attraverso linguaggi vecchi e nuovi, docenti e studenti costruiscono insieme percorsi collaborativi personalizzati di apprendimento permanente.

http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/istruzione/dettaglio-news/-/dettaglioNews/viewDettaglio/26175/11210

Read More
Giornata aperta sul web 2013 il 13 maggio al Gentileschi

Giornata aperta sul web 2013 il 13 maggio al Gentileschi


Il suggestivo titolo della giornata aperta di quest’anno Open scuola: dal sito scolastico a norma alla diffusione di dati e risorse educative aperte richiama l’esigenza di aprire i siti scolastici al significato più vero della trasparenza: mettere a disposizione di tutti dati, informazioni, risorse che, senza ledere il diritto alla riservatezza delle persone,  diano fiato al senso di partecipazione di ogni cittadino alla “cosa pubblica”.

Read More
Torgnon (Aosta) 28, 29, 30 giugno 2013: Robotica educativa, modalità didattiche per utenza debole

Torgnon (Aosta) 28, 29, 30 giugno 2013: Robotica educativa, modalità didattiche per utenza debole

Scuola di Robotica è lieta di proporre a docenti, educatori, genitori e appassionati un corso dedicato alla progettazione e realizzazione di unità didattiche utilizzando kit robotici e software per la creazione di videogiochi. Il corso è progettato anche per un'utenza debole. Modalità didattiche e metodologiche per soggetti con DPS (Disturbi Pervasivi dello Sviluppo) e con DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento).
Il corso è progettato e organizzato con modalità didattiche e metodologiche anche per soggetti con DPS (Disturbi Pervasivi dello Sviluppo) e con DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento).

leggi: http://www.scuoladirobotica.eu/it/nl/496

Read More
Didamatica, dalla didattica e dall’informatica la scuola del futuro:

Didamatica, dalla didattica e dall’informatica la scuola del futuro:

Dal 7 al 9 maggio promossa dal Tecip della Scuola Superiore Sant’Anna insieme all’Istituto di Scienza e Tecnologie dell’Informazione “Faedo” e all’Istituto di Informatica e Telematica del Cnr

Si avvicina l’appuntamento con “Didamatica”, convegno sulle tecnologie informatiche per la didattica promosso dall’Associazione italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico, a Pisa dal 7 al 9 maggio, e organizzato con l’Istituto Tecip (Tecnologie della Comunicazione, dell’Informazione e della Percezione della Scuola Superiore Sant’Anna, in collaborazione con l’Istituto di Scienza e Tecnologie dell’Informazione “Alessandro Faedo” e con l’Istituto di Informatica e Telematica dell’Area Cnr di Pisa.

Si rinnova la collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur), che arricchirà i contenuti di “Didamatica”. Il chair dell’edizione 2013 sarà Giorgio Buttazzo, Ordinario di Ingegneria Informatica alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Nell’anno che può essere il decisivo per la piena integrazione delle competenze digitali nella scuola e nel lavoro, “Didamatica” presenta temi di estrema attualità.


Di seguito la presentazione delle tre giornate di “Didamatica”.

CONTINUA SU ... http://www.gonews.it/articolo_195328_Didamatica-dalla-didattica-dallinformatica-la-scuola-del-futuro.html

Read More
MediaShow 2013

MediaShow 2013

Il Mediashow, l’Olimpiade della multimedialità promossa dal Liceo Federico II di Melfi, con il sostegno del MIUR ed il patrocinio di AICA, si è svolto dal 22 al 24 marzo.
Hanno partecipato studenti di 80 scuole italiane (uno o due per scuola) e una ventina di studenti stranieri, i loro insegnanti (un accompagnatore per scuola) e altri insegnanti della Basilicata.

leggi http://bricks.maieutiche.economia.unitn.it/?p=3678

Read More
Wikipedia va a scuola

Wikipedia va a scuola

I progetti di Wikimedia Italia per diffondere la cultura digitale. «Insegniamo ai ragazzi a usare la rete»

Il futuro della conoscenza? Sta nel web: non solo leggere, guardare, fruire il web, ma anche “fare” il web: a partire da Wikipedia. Di questo è convinta Frieda Brioschi, presidente di Wikimedia Italia, associazione culturale fondata in Italia nel 2004 e afferente a quella americana nata nel 2003. Ed è proprio questa idea della conoscenza che la presidente e gli altri “wikimediani” – così si chiamano i soci di Wikimedia Italia - stanno cercando di trasmettere con “Wiki va a scuola!” un progetto che porta Wikipedia nelle scuole, insegnando ai ragazzi come leggerne criticamente le voci e come redigerne i contenuti.

Che Wikimedia Italia lavori bene anche in ambito internazionale, lo dimostra il fatto che la conferenza annuale globale della Wikimedia Foundation si tenga proprio in questi giorni a Milano, per la prima volta in Italia (le scorse edizioni si è svolta a Berlino). Il futuro della buona conoscenza è nella bontà dei contenuti web A portare Wikipedia nelle scuole ci pensa “Wiki va a scuola!” progetto che riguarda l’istruzione e i ragazzi, e viene direttamente gestito dalla presidente di Wikimedia Frieda Brioschi. Coinvolge le scuole medie inferiori e superiori della Lombardia, del Veneto, della Toscana, Emilia Romagna e della città di Torino. «Principalmente svolgiamo due attività: insegniamo ai ragazzi come scrivere i contenuti e come usare wikipedia, perché usare bene Wikipedia significa usare bene internet».

CONTINUA SU ... http://www.corriere.it/tecnologia/13_aprile_20/wikipedia-intervista-frieda-brioschi-wikimedia_f17a40fe-a98f-11e2-8070-0e94b2f2d724.shtml

Read More
Gli alunni di Soveria Mannelli-Carlopoli trionfano alla gara nazionale sull’ambiente

Gli alunni di Soveria Mannelli-Carlopoli trionfano alla gara nazionale sull’ambiente

La Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo “Gianni Rodari” di Soveria Mannelli – Carlopoli (Catanzaro) ha trionfato nella seconda gara “COOU+15” indetta nell’ambito del progetto Scuola Web Ambiente, ideato dal Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati.

Nella seconda parte dell’anno scolastico, gli alunni di tutta Italia hanno dato luogo ad un’avvincente gara a punti con lavori incentrati sul tema del risparmio energetico. Ai ragazzi è stato chiesto di presentare testi, ricerche, foto e video realizzati con la supervisione degli insegnanti. Il gruppo delle classi della scuola primaria di Soveria Mannelli – Carlopoli si è classificato al primo posto per la quantità e la qualità dei lavori presentati, e si è aggiudicato  un premio di 1.000 euro, che sarà destinato all’acquisto di materiale scolastico.

CONTINUA SU http://www.ntacalabria.it/99652/gli-alunni-di-soveria-mannelli-carlopoli-trionfano-alla-gara-nazionale-sullambiente/

Read More
Nuove tecnologie a scuola, incontri all'istituto comprensivo Lucca 6

Nuove tecnologie a scuola, incontri all'istituto comprensivo Lucca 6


Continua l’opera sociale dell’agenzia formativa lucchese Formetica. A qualche settimana dal seminario sul tema Internet e i bambini,  Formetica ha deciso di organizzare una serie di incontri su questo argomento  in collaborazione con l'istituto Comprensivo Lucca 6, in occasione della settimana della Logica, informatica e materiali  che si svolge ogni anno nelle scuole dell'Istituto. Sono previsti 6 incontri in totale, di cui 5 rivolti esclusivamente agli scolari e l'ultimo rivolto ad insegnanti e genitori. Dopo il successo dei primi due incontri, prosegue il calendario degli appuntamenti. Il concetto principale che viene sviluppato da questo progetto è che la presenza di internet aumenta esponenzialmente nella vita delle persone e il primo contatto con il mondo del web avviene sempre più presto, con tutte le problematiche che questo comporta. 

Con l'arrivo delle Lim nelle classi e grazie alle sperimentazioni sull'utilizzo del tablet per lo studio (il progetto verrà esteso gradualmente a tutte le classi e a tutte le scuole italiane), la scuola si è resa veicolo delle nuove tecnologie, ma il mondo di Internet è complesso e, oltre a presentare enormi potenzialità, nasconde anche tante insidie.
Per questo Formetica ha deciso di organizzare questi incontri con l'Istituto Lucca 6, molto sensibile alle tematiche delle nuove tecnologie,  per  affrontare  le possibili criticità ed evidenziare il potenziale insito nella rete.

CONTINUA SU ... http://www.luccaindiretta.it/eventi-e-spettacoli/item/7985-nuove-tecnologie-a-scuola-incontri-all-istituto-comprensivo-lucca-6.html

Read More
Tablet, e-book e LIM in una scuola digitale a Bergamo

Tablet, e-book e LIM in una scuola digitale a Bergamo

Seicento allievi si sono confrontati con decine di esperti sul sapere acquisito tramite iPad, tablet e internet nelle scuole, un metodo di insegnamento messo a punto da ImparaDigitale. Il Liceo Lussana di Bergamo è stato apripista della scuola digitale


In Lombardia seicento ragazzi hanno studiato in una scuola digitale, testando una didattica basata sulle nuove tecnologie, internet e i tablet. Al Liceo Lussana di Bergamo gli studenti hanno sperimentato l’uso di testi digitali e lavagne interattive e si sono confrontati con decine di esperti sul sapere acquisito tramite iPad, tablet e internet nelle scuole.

Il metodo di insegnamento messo a punto da ImparaDigitale. La nuova didattica sarà ora ripresa nelle 400 scuole assegnatarie dei fondi della Regione e del Miur per creare nuove aule digitali. Gli insegnanti hanno osservato miglioramenti in caso di dislessia e anche nel modo di affrontare il cyber bullismo.

“Siamo stati i primi a portare i tablet in classe, tre anni fa, ma ci siamo resi conto che da solo il tablet non basta. Serve una vera e propria svolta. E così nel Liceo Lussana abbiamo messo a punto una nuova didattica fondata sull’uso delle nuove tecnologie – spiega Dianora Bardi, vicepresidente di ImparaDigitae e docente nell’istituto scolastico bergamasco – “L’iniziativa “Generazione web” lanciata dall’Ufficio scolastico della regione Lombardia, ci ha consentito di usufruire di 12,5 milioni di euro per fornire alle classi prime e terze delle scuole superiori strumenti tecnologici, e-book e tablet da usare per l’apprendimento. Così abbiamo potuto applicare il nuovo metodo di insegnamento. Nel marzo 2012, con l’attivazione del Centro Studi Impara Digitale, 24 scuole sparse in tutta Italia si sono associate alla nostra rete e hanno cominciato ad applicare lo stesso metodo sotto il costante monitoraggio dell’Università Bocconi”.

CONTINUA SU ... http://www.itespresso.it/tablet-in-una-scuola-digitale-a-bergamo-80578.html

Read More
Al via «Tablet School»

Al via «Tablet School»

Gli studenti fanno e disfano e gli adulti ascoltano. Sono attesi venerdì 5 aprile in 580 al mattino e oltre 600 al pomeriggio da tutta Italia per «Tablet school», primo meeting nazionale della scuola digitale vista dagli studenti, che si terrà al Centro congressi Giovanni XXIII e al liceo Lussana.

Dalle 8.30 clicca qui per la diretta

Tutto fatto dai ragazzi, a partire dal logo e dal nome, Tablet school, uscito da un concorso di idee. È realizzato dagli studenti anche il sito (www.tabletschool.it). E al convegno, senza relazioni, saranno loro sul palco a raccontare gioie e dolori della scuola digitale e a fare domande agli esperti in platea. Nel pomeriggio, il dialogo si trasformerà in laboratorio nelle aule messe a disposizione dal liceo Lussana, dove saranno benvenuti anche docenti e genitori.

Il meeting nasce da un'idea del Centro studi Impara Digitale, la rete delle scuole che da alcuni anni stanno sperimentando le tecnologie della comunicazione, capofila il liceo Lussana e alfiere la professoressa di Lettere Dianora Bardi, che è anche vicepresidente di Impara Digitale. Scopo del meeting è fare incontrare senza filtri la generazione che ragiona attraverso il digitale e gli adulti che per mestiere - perché docenti, editori, informatici - stanno costruendo la scuola tecnologica. Assodato che stiamo affrontando un passaggio culturale pari a quello dell'invenzione della stampa, cioè dell'irrompere di una tecnologia che rivoluziona la costruzione e la distribuzione del sapere, il tema per la scuola non è più «se» imparare a usare le tecnologie dell'informazione, ma capire quale didattica può essere costruita a partire dalle tecnologie.

CONTINUA SU ... http://www.ecodibergamo.it/stories/Cronaca/364959_la_scuola_digitale_vista_dagli_studenti/

Read More